Ilaria Porceddu: «Kitzanos mi ha insegnato a diventare imprenditrice»
Giovanni Runchina
Giovanni Runchina
02 Agosto 2022
Tempo di lettura: 3 minuti

La cantautrice cagliaritana è tornata in Sardegna e ha creato una scuola di formazione per gli artisti. Il progetto “Indirizzo d’Autore”, con un corso dedicato anche alle persone che soffrono di disturbi dello spettro autistico, è diventato impresa grazie alla consulenza di Kitzanos attraverso cui ha ottenuto anche l’incentivo “Resto al Sud” di Invitalia.

«Kitzanos mi ha insegnato a diventare imprenditrice». Cantautrice affermata a suo agio tra spartiti e testi e ora anche tra tabelle e numeri, Ilaria Porceddu racconta molto più di una semplice e positiva esperienza di consulenza. Il suo è infatti un percorso che le ha permesso di trasformare l’idea in azienda o, meglio, nella sua azienda.

Attività che la rispecchia in tutto, a partire dal nome: Indirizzo d’Autore. Una scuola di scrittura e di musica che è innanzitutto un luogo, un indirizzo per l’appunto, dove trovarsi per «imparare a conoscere e a crescere la propria identità artistica». Sede a Cagliari, inaugurazione a settembre con l’avvio ufficiale dei corsi, Indirizzo d’Autore è «un progetto che ho sentito mio sin dal principio e del quale sono consapevole sotto tutti gli aspetti e ciò per merito di Kitzanos che mi ha aiutata a sviluppare competenze e a pensare da imprenditrice nell’ottica di una progressiva autonomia», sottolinea ancora Ilaria mentre si ritaglia un po’ di tempo tra i vari incontri con gli aspiranti corsisti. 

Luogo che sia, allo stesso tempo, di approdo e di partenza nel quale comprendere le dinamiche artistiche tecnologiche, promozionali e di business legati a questo mondo. «Vogliamo andare oltre le metodologie classiche di insegnamento e creare un rapporto empatico che è la base per qualunque crescita».

In altre parole un trasferimento di quanto ricevuto con la consulenza di Kitzanos grazie alla quale Ilaria ha sia ottenuto Resto al Sud” di Invitalia, sia dato concretezza a un’idea capace di «alimentare positivamente e continuamente la mia identità».

Sotto questo profilo l’azienda non si limita alla formazione dal punto di vista tecnico ma punta a essere punto di riferimento che si basa su un’offerta qualificata e varia con corsi per principianti, semi-professionisti e professionisti; con un quid, un di più costituito dal percorso teso a creare autostima, consapevolezza, maturità nelle scelte per chi la frequenta. Cui si aggiunge un’altra opportunità dedicata alle persone che soffrono di disturbi dello spettro autistico e che possono così trovare nella musica e nel canto forme di canalizzazione del proprio talento.

Una casa nella quale arrivare e da cui partire con idee, energie e consapevolezza sempre nuovi.