• Nicola Pirina

10 passi pratici da incentivare in azienda.

Sardegna, 6 maggio 2021

by Massimo Cossu, Credit and Risk Manager www.kitzanos.com

Facciamo un pò il punto della situazione, alla luce di ciò che stiamo vivendo e che mina la serenità delle aziende, proprio in questo momento che abbiamo bisogno di tenere la barra dritta per cercare di dare un supporto, un suggerimento, un indirizzo alle imprese così come agli aspiranti imprenditori. E le attività produttive hanno bisogno anzitutto di serenità, non solo economica o di incentivi o di incentivare i propri collaboratori, ma hanno certamente bisogno di impostare all’interno delle aree produttive un sistema che le aiuti a non perdere la meta, gli obiettivi, la fiducia, l’entusiasmo, il sogno iniziale.


Il tema mi sta molto a cuore perché, per ogni impresa che chiude, decine, se non centinaia o migliaia di persone (persone, non cose!) sono destinate a perdere il lavoro ed a rivedere la propria ragione di vita. Si, certo, poi ci sono gli incentivi dello stato per “rimanere in vita” per qualche mese. E poi? E poi il problema si ripete e le persone sono sole mentre le imprese rimangono chiuse ed il problema da risolvere.


Spesso, con il team di Kitzanos, ci troviamo a dibattere per cercare di dare una priorità a tutti questi temi, il focus che, secondo noi, un’azienda - ma anche una Startup o aspirante imprenditore - dovrebbe perseguire per migliorare la propria organizzazione. Un tema importante che può aprire diversi spunti su come gestire al meglio il lavoro, le persone, i progetti, le crisi (se ci sono delle crisi), gli imprevisti, quegli scenari che cambiano continuamente e che, se non gestiti, portano ad una separazione tra ciò che si vorrebbe e ciò che non è. E poi i clienti, migliorare il fatturato, il controllo di gestione, il marketing, l’equilibrio tra operatività e tecnologia. Sono tutte importanti? Si, lo sono! Ma dove partire?


Ho deciso di fare un recap generale e parto col dirvi che anzitutto oggi un’impresa ha bisogno di incentivi. Ma non di incentivi economici, ma di quell’incentivo che si chiama incoraggiamento.

Incentivare vuol dire letteralmente dare una bella dose di coraggio, anzitutto a noi stessi, ai nostri collaboratori, ai nostri clienti. Coraggio vuol dire anche essere predisposti a ricevere gratuitamente dagli altri nella misura in cui l’altro vede in me un alleato, un partner che crea, che contribuisce a creare rete. Senza timore, senza tornaconto. È il primo passo per costruire un sistema di incentivazione per la propria azienda.

Dopo questo, inizia ad applicare i consigli pratici che sto per darti:

Stai di fronte ai numeri dell’azienda: Non scappare mai dai numeri, affrontali, non hai un sistema migliore per tracciare l’andamento della tua impresa. I numeri dicono tutta la verità di chi sei, che cosa hai fatto, che cosa ancora devi fare. Parlano di ogni reparto, di ogni singolo cliente, di che cosa va bene e in che cosa devi migliorare. Stare di fronte ai numeri ti aiuta a misurare ogni angolatura senza scuse.

Fai azioni decisive: Una volta che sei riuscito a concentrarti sui numeri, elabora azioni tattiche, sul lungo periodo ma che siano non le solite strategie, ma impara a sognare in grande con strategie più ampie. Devi emozionare e condividere chi lavora con Te. Se ne accorgeranno i tuoi clienti ma, ancor prima, è un modo per rendere parte del Tuo progetto i tuoi collaboratori, vero motore dell’impresa.

Analizza la redditività di un singolo settore: Per essere coerente ancora di più con i numeri, analizza quanta fetta di mercato puoi indirizzare verso di te. Che cosa rende di più? Che cosa non performa? Per quale motivo un settore gira e un altro sta indietro? Fai analisi ed evita di raccontartela.

Una volta completate queste prime 3 azioni, una volta che hai i numeri in mano e sai come gestirli:

Distribuisci in tempi brevi le azioni da fare: Non tra un mese, non tra un anno, non quando passerà il Covid e cose del genere. Ma subito. Subito vuol dire senza rimandare. Il prima possibile. Perché ciò di cui hai bisogno ora, magari tra sei mesi non va più bene.

Aggiorna spesso il piano delle azioni da fare: Non fermarti ad una sola azione, ad un passaggio. Fai più azioni contemporaneamente cercando di indirizzare quella più performante mentre nel frattempo sta crescendo un’altra azione. Non fossilizzarti e né far fossilizzare il tuo team (o collaboratore) su una statistica solamente ma continua a stimolare la sua creatività.

Incentiva i singoli e la squadra: Crea dei piani incentivi che siano anche diversi fra i membri di una stessa squadra. Un team può risolvere il problema di un singolo ma un singolo non potrà mai risolvere il problema di un team, ricordalo.

Mantieni alto l’entusiasmo: È uno dei passi più importanti, soprattutto in questo momento storico. Se spegni il fuoco nelle persone è finita. Tenere il fuoco acceso vuol dire coinvolgere, condividere, parlare, trovare assieme una soluzione. Significa chiedere aiuto se ti accorgi che non ce la stai facendo.

Entra in empatia: con il cliente, con il gruppo di lavoro. Cerca di capire i loro obiettivi.

Sii ambizioso: Una persona è 100 volte più motivata se rincorre una sua ambizione, cosa c’è di più interessante nel vedere un collaboratore che dà il massimo su una cosa che gli piace fare e che porterà al bene della tua impresa Te e lui?

Amore per le persone: Non scordare mai questo passo, da ripetere come un mantra, devi avere amore per le persone che lavorano con Te (senza scordare quelle che ti circondano nella vita privata). Migliorerà i rapporti con i collaboratori, il team, il singolo collega, i clienti, i fornitori, etc. E’ con loro che passi la maggior parte del tempo durante la giornata di lavoro…

Infine, come supplemento, lasciati del tempo libero: Non dimenticarlo mai, di concedere del tempo a Te stesso, alla persona che ami, di giocare con il tuo animale domestico, di bere una birra con un amico, di fare sport, di leggere un buon libro, di fare del bene e di fare tutte quelle azioni che ti aiutano a migliorarti come persona. Il tempo è prezioso ma e se investi il tuo tempo libero ad aiutare chi sta indietro di te, anche i tuoi problemi troveranno una soluzione e senza accorgetene tornerai più forte di prima.

Ti invito a guardare bene questi punti e perché no, prova a replicarli. Sono sicuro che otterrai grandi risultati! Noi di Kitzanos siamo dalla tua parte. Siamo dalla parte delle imprese, dei professionisti, degli aspiranti imprenditori. Conosciamo il bene delle aziende ma ancor prima il Valore degli imprenditori. Abbiamo fiducia nelle persone mentre cerchiamo di dare una lettura agli eventi.


36 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti