• Kitzanos

Contro le nefaste epidemie sociali.

"Il successo di ogni tipo di epidemia sociale dipende pesantemente dal coinvolgimento di persone con un particolare e raro insieme di doti sociali." M Gladwell (Il punto critico. I grandi effetti di piccoli cambiamenti).

Nelle reti sociali i nodi rappresentano gli individui e gli archi le interconnessioni, le relazioni tra essi. Le porzioni di tali reti dove le relazioni sono particolarmente intense possono essere considerate la rappresentazione di gruppi sociali.

Gladwell ha studiato e scritto come queste strutture, siano soggette ad epidemie sociali, innescate dal coinvolgimento di persone predisposte alla socializzazione, che hanno una rete estremamente ampia di conoscenze e di qualità sociali rare.

Vi sono poi punti critici, livelli oltre il quale un cambiamento diviene inarrestabile. Il superamento di tali punti è collegabile all’azione di particolari nodi, i connettori, in possesso di speciali doti sociali, di capacità di “connettere il mondo” che possono amplificare messaggi ed informazioni.

Come applicare questo alla riattivazione della generatività delle reti territoriali, vocate alla circolarità, ma spesso insterilite da conservatorismo collettivo? Come stimolare l’intelligenza dei territori e risvegliarla da un presente ostaggio delle burocrazie dove un futuro di consapevolezza e auto determinazione appare impossibile? Come muoversi verso la non dipendenza economica?

La dinamica delle epidemia sociali è un vero e proprio Giano bifronte, in grado di orientare sia ad epidemie sociali di ignoranza pluralistica che a percorsi virtuosi di generatività.

Quali strategie possono quindi rendere possibili piccoli cambiamenti nelle reti in grado di scatenare effetti cumulativi? Come superare i punti critici che permettano di affrontare da altre prospettive temi fondamentali come diritto al lavoro, la dignità della persona, l’equità nella distribuzione delle risorse, la solidarietà, l’utilizzo etico dei beni comuni, il senso della comunità e responsabilità?

L’avere a disposizione nuove tecnologie come blockchain, intelligenza artificiale, big data, può rendere possibile un piccolo ma decisivo cambio di prospettiva su temi apparentemente impossibili ma necessita di visioni chiare, sfidanti e condivisibili.

Passare da un orientamento estrattivo ad uno generativo, è una battaglia contro quello che può essere definito conservatorismo collettivo, utilizzo di schemi consolidati anche davanti a nuovi bisogni e incombenti necessità di trasformazione.

E’ uno spiraglio ma, conoscendo l’impatto di nefaste epidemie sociali, la rapida diffusione dell’ignoranza pluralistica, lo sforzo di cercare anche solo una spinta gentile che permetta di superare il punto critico oltre il quale vengono riattivate le nostre migliori energie sociali e avviati cambiamenti, è una necessità.


0 visualizzazioni

Kitzanos Soc. Coop. 

Piazza Martiri, 12

09124 Cagliari

__________________________________

Mail: info@kitzanos.com

Phone: +39  

___________________________

 

P.IVA: 03748590928

Capitale sociale: € 3.000 i.v.

Link utili

Downloads

> Press Kit

Seguici sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

All rights reserved©2019 Kitzanos Soc. Coop.