• Nicola Pirina

E se fosse importante iniziare ad immaginare anche strategie basate sui dati ...

Aggiornato il: giu 4


Cagliari, 3 giugno 2020


E se fosse importante iniziare ad immaginare anche strategie basate sui dati per convalidare nuove idee di business?


Mi sembra oramai assodato che raccogliere mere opinioni parenti, amici et similia non sia il modo migliore per determinare la qualità di un'idea, men che meno se parliamo di business che vogliamo realizzare. Almeno tre le osservazioni in merito:

le persone difficilmente sanno cosa sia un contesto imprenditoriale;

le persone mentono o millantano, specie se non vogliono offendere o disilludere, oppure se debbono mascherare i propri deficit culturali e di vita vissuta;

gli imprenditori veri e gli aspiranti tali non possono evitare di porre domande importanti, difficilmente la communis opinio ha risposte utili (il consumatore ingolosito da un risultato appetibile, difficilmente nel rispondere è consapevole del percorso imprenditoriale e tecnologico che serve per arrivarci).

Quindi proviamo ad impiegare il tempo in maniera più mirata.

I migliori businessman cercano modi per convalidare o invalidare le proprie convinzioni utilizzando i dati. Questa non è neanche più una delle frontiere, però è sotto utilizzata, quindi, prima di creare un altro google form, prima di invadere la casella di posta con quintali di mailchimp e pubblicarlo su faccia di libro, consideriamo alcuni altri aspetti.


Per prima cosa chiediamo alle persone di comprare da noi, saltiamo le ipotesi, raccogliamo i dati sugli esiti dei comportamenti d’acquisto. Se anche i nostri migliori amici tentennano nell'acquisto abbiamo già un pezzo di risposta.

Proseguo. Puoi provare a proporre assemblando un prodotto di aspetto acquistabile, perché tuo obiettivo è di portare le persone alla fine del processo di pagamento (una volta effettuato l'acquisto, si informa che il prodotto è esaurito e/o altrimenti non disponibile).

Certo non guadagni, forse infastidirai alcuni potenziali clienti, ma saprai esattamente cosa serve per convincere le persone ad acquistare e se esiste una domanda sufficiente avendo speso il giusto (poco) per costruire un prodotto (ed avrai un utile elenco di potenziali buyer veri).


Continuo. Se sei in grado di raccontare bene il film che vuoi che vedano è probabile che possano finanziare la sceneggiatura (anche in crowd se il prodotto è vocato per quel canale).

Avanziamo: Google Ads è la più poderosa fonte di dati di mercato al mondo, trovi anche le tendenze storiche per avere un'idea del volume complessivo e dei competitors. Idem e forse più performante è Facebook Ads (peraltro gratuita a differenza della prima a determinate condizioni), davvero una lama per stimare le dimensioni del mercato e la domanda (ipotesi di pubblico incrociata su dati demografici). Ma guai a trascurare le bisarche di recensioni che popolano il web (ad esempio, non esaustivo, Yelp), dalla prospettiva del businessman sono una ricchezza di dati di alta qualità perché accompagnano le intuizioni sulle domande di mercato (un’enorme quantità di persone ha già detto esattamente quello che gli imprenditori devono sapere). Google Trends: devo aggiungere altro? E chiudiamo il cerchio: query di ricerca precompilate, una combinazione di cronologia e tsunami di dati di consumatori (e questo vale per Google come per Amazon, Youtube, etc.).


Dati, dati, dati. Fonti di dati organiche preesistenti. E studio. Provocazione che non esaurisce i metodi per convalidare un'idea utilizzando dati esistenti ma che spero porti a concentrarsi sul cosa possono realmente significare oggi i dati per un imprenditore.

Specie dopo una pandemia.

Le restrizioni economiche e sociali portano ad aguzzare l’ingegno nella riorganizzazione. Riavuta libertà rimarranno vincoli, foss’anche solo psicologici, quindi proseguiranno gli impatti sulle propensioni d’acquisto, sugli stili comunicativi e sulla fruizione dei servizi.

Il mondo delle imprese e dei professionisti deve pensare a cambiamenti profondi e duraturi e le decisioni saranno molto meno ovvie che in passato, ma sarà più necessario agire con tempestività.


Dati, dati, dati. Studio. E algoritmi intelligenti che cercano sentieri tra i dati senza alcuna teoria da verificare. Noi li facciamo, in casa. E, come sempre, siamo pronti ad aiutarvi.

Enjoy life, always.

Un sorriso, Nicola


0 visualizzazioni

Kitzanos Soc. Coop. 

Piazza Martiri, 12

09124 Cagliari

__________________________________

Mail: info@kitzanos.com

Phone: +39  

___________________________

 

P.IVA: 03748590928

Capitale sociale: € 3.000 i.v.

Link utili

Downloads

> Press Kit

Seguici sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

All rights reserved©2019 Kitzanos Soc. Coop.