• Kitzanos

Il ruolo del CFO nell'era del Fintech.

FIN-TECH: L’innovazione digitale ridisegna il rapporto Banca – Impresa  e richiede al CFO nuove competenze



La rivoluzione tecnologica in atto, irreversibile e dirompente, sta trasformando la Finanza, rendendola più dinamica, mirata e trasparente.

Il Fin-Tech sta modificando il rapporto classico tra Banca ed Impresa; le tecnologie emergenti  portano quest’ultima a rivedere le proprie logiche, valutare le offerte ed i nuovi canali.

Occorre cogliere le novità del Fin-Tech in ambito finanziario non come una ulteriore complessità all’interno dell’Impresa, ma come il vettore determinante per semplificare, sveltire, e rendere più trasparente il rapporto tra impresa ed il mondo della finanza.

La tecnologia potrà aiutare ad abbattere il livello di complessità che certi prodotti hanno raggiunto negli ultimi anni, a vantaggio del recupero di un rapporto decisamente  deteriorato dai noti  avvenimenti negli ultimi anni, ricercando quel livello di trasparenza del quale si sente sempre più la necessità.

Le innumerevoli start up Fin-Tech sono i nuovi attori nei mercati finanziari.

Ma le banche devono comprendere che vederle unicamente come competitor non potrà far altro che accelerare il proprio declino.

La possibilità di competere in flessibilità e velocità è loro preclusa; ma la comprensione delle possibili sinergie, collaborazioni e completamento dell’offerta, produrranno vantaggio anche  per le banche ed i loro clienti.

Per la finanza d’impresa il Fin-Tech, oltre al contributo per la ricerca del credito, può  fornire all’impresa nuove soluzioni per abbattere i costi di gestione e controllare le spese aziendali.

Gli ambiti di applicazione, utilizzando la rivoluzione digitale nella finanza, sono innumerevoli, e probabilmente non ancora del tutto esplorati.

Più immediata può risultare la comprensione dei vantaggi nella gestione del credito, con applicazione nel rating, nell’invoice trading, nella gestione di tesoreria, nello sconto fatture,  nella rinuncia del contante, nelle policy di spesa a budget limitati e nella gestione delle emergenze di cassa, elenco di per se non esaustivo.

Non così può essere evidente il vantaggio su altri ambiti, anche per la novità che di volta in volta i nuovi strumenti portano, magari a catena tra loro.

E’ il caso delle applicazioni nell’asset management, nell’Insurance tech, nella gestione del rischio, nella sicurezza, nella privacy, nella prevenzione di frodi, nella conformità con le normative, ed altro.

Anche il campo più proprio della Finanza aziendale viene coinvolto, con nuovi strumenti per la gestione della contabilità, l’analisi dei dati, la creazione ed il monitoraggio dei bugdet.

Il compito degli addetti del settore, il CFO per l’impresa, è comprenderne per tempo i vantaggi che ne deriveranno, cogliendo i mutamenti derivanti dall’innovazione tecnologica, rivedendo l’obsoleto rapporto con il sistema bancario; il nuovo ruolo del CFO non lo vedrà più gestore del rapporto con la banca ma osservatore, promotore ed utilizzatore nell’impresa dei nuovi servizi finanziari che nascono e nasceranno nel mondo Fin-Tech.

Non si potranno più ignorare le soluzioni le opportunità che stanno nascendo dall’interazione tra finanza e tecnologia digitale; il vantaggio, per chi ne coglierà il valore, sarà determinante per il successo dell’impresa.

Nessuno sarà escluso dai vantaggi, neanche il sistema bancario, a condizione che svestendosi dalla sua nota rigidità, colga le enormi potenziali sinergie, usufruendo anche di aperture a mercati e clientele in precedenza inesplorati o non accessibili.

La trasformazione digitale può consentire al CFO dell’impresa un migliore supporto alle decisioni del top management.

Una recente indagine di AICPA, l’associazione americana dei professionisti dell’accounting, evidenzia che il 63% degli oltre 350 CFO intervistati sta sperimentando nella sua azienda impatti profondi o dirompenti della trasformazione digitale.

E quelli che rispondono meglio sono i  “future-ready CFO” o “smart CFO”, interessati all’innovazione, disposti ai cambiamenti, e primi sponsor di strumenti digitali capaci di rendere l’azienda e i suoi manager “aware, predictive, and adaptive”.

1 visualizzazione

Kitzanos Soc. Coop. 

Piazza Martiri, 12

09124 Cagliari

__________________________________

Mail: info@kitzanos.com

Phone: +39  

___________________________

 

P.IVA: 03748590928

Capitale sociale: € 3.000 i.v.

Link utili

Downloads

> Press Kit

Seguici sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

All rights reserved©2019 Kitzanos Soc. Coop.