• Nicola Pirina

Pensieri (solo all’apparenza) scollegati (laterali).

Cagliari, 20 gennaio 2021

Non tollerare gli intolleranti, diceva Popper, col paradosso della tolleranza.

L’assenza di qualsiasi controllo restrittivo, diceva, deve portare seco controlli, diversamente renderebbe i prepotenti liberi di schiavizzare altri. Se estendiamo l’illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, insisteva, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro l’attacco degli intolleranti, concludeva, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi.


Sicurezza informatica, intelligenza artificiale, fintech e biotech.

DevOps, martech, salute digitale.

Proptech e agritech, analisi dei big data, modelli SaaS e tecnologie cloud.

Software quantistici.

Storage e data center di nuova generazione.

Non in ordine di importanza né priorità


Aziende che rivoluzionano i settori tradizionali facendo del bene e migliorando la qualità della vita delle persone, piattaforme che trasformano il modo in cui le persone e le aziende operano, svolgono la loro attività e impiegano le loro risorse principali.


Go-to-market unici ed innovativi. Fare leva sulla tecnologia per raggiungere i consumatori in modo più innovativo. È fondamentalmente scatenare innovazione nel growth hacking, non solo nei grandi prodotti.


Una delle più grandi tendenze nel mondo post-COVID sarà il nuovo ambiente di lavoro e le sue modalità.


Si rafforzerà il B2B2B, le aziende non desiderano più costruire cose che possono acquistare.


Sono scollegati tolleranza, frontiere dell’innovazione, go to market, ambienti di lavoro e modalità di approvvigionamento?

Per noi no, anzi, sono anche una finestra di discussioni ulteriori.


Il pensiero laterale è oramai un concetto familiare, tanto da essere spesso usato in maniera intercambiabile con creatività, dando peraltro per scontato che le persone creative la pensino diversamente, essendo proprio questo che le rende tali. Pensiero laterale, creatività, produttività ed energia proattiva spingono l'ensemble concettuale in prima linea nelle agende aziendali, almeno di quelle intelligenti. Il pensiero laterale è ormai universalmente riconosciuto come un'abilità essenziale per l’innovazione.


Ma sono la stessa cosa?

Oppure il pensiero laterale non è necessario per la creatività?

Il pensiero laterale è solo pensiero divergente?

O è solo centrale l’idea che per superare le vecchie abitudini - essere flessibili, muoversi lateralmente - sia il punto cruciale del pensiero creativo?

Alcuni studiosi sostengono che ci sono pochissime prove di questo tipo di pensiero nel lavoro di grandi creatori (Darwin, Watson, Picasso, tra il altri), in nessuno di essi è evidente pensiero divergente.

Se così fosse, che cosa è esattamente il pensiero laterale?

Perché alcune persone sembrano avere sempre nuove idee mentre altre di uguale intelligenza non lo fanno mai?

Il pensiero laterale è un tipo speciale di pensiero, distinto dalla logica ordinaria, definita verticale, mentre il pensiero laterale riguarda la generazione di nuove idee, fino a rompere il concetto stesso di presenza di vecchie idee.

Certamente servono cambiamenti nell'atteggiamento e negli approcci.

Il liberarsi di vecchi schemi ed essere proattivi ad autostimolare nuove idee sono aspetti gemelli del pensiero laterale.

Basta passi sequenziali necessariamente giustificati, senza però pretendere che il pensiero laterale sia un sostituto del pensiero verticale.

Sono indispensabili entrambi.

Serve selettività ma anche generatività, servono presupposti stimolanti, serve generare alternative, giudizio sospeso, brainstorming e stimolazione casuale delle indagini di ragionamento.

Come puoi essere creativo senza pensiero laterale?

Il processo creativo avviene tramite un processo di pensiero logico, tentativi ed errori, feedback e riflessione ma senza paraocchi, con la capacità di andare oltre la competenza e la conoscenza basate sull'esperienza passata.


Esaminiamo le situazioni dall'esterno, a prescindere, come osservatori ignoranti.

As usual, ready to debate.

Un sorriso, Nicola


33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kitzanos Soc. Coop. 

Piazza Martiri, 12

09124 Cagliari

__________________________________

Mail: info@kitzanos.com

Phone: +39  

___________________________

 

P.IVA: 03748590928

Capitale sociale: € 3.000 i.v.

Link utili

Downloads

> Press Kit

Seguici sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

All rights reserved©2019 Kitzanos Soc. Coop.