• Nicola Pirina

Quando si abbassano i riflettori è bene accendere le riflessioni.

Cagliari, 30 giugno 2020





Sembrava impossibile, invece ci siamo riusciti.

Tutti insieme abbiamo realizzato una cosa che non ha precedenti nella storia cittadina, almeno che ci risulti e forse non solo per la nostra città.

Passavamo a Castello per un sopralluogo, dovevamo valutare uno studio per un’azienda.

Essendo a latere del Teatro Civico in Castello, chiuso da tempo, trascurato ed abbandonato, che ci viene l’idea di regalare un concerto alla Città. A porte chiuse ma in diretta streaming.

Allora attiviamo le macchine. Era l’11 giugno.

Prima di tutto il Comune. Si può fare, chiediamo al Sindaco Truzzu ed al suo gabinetto? Si! E allora ci proviamo. Era il 12.

Allora coinvolgiamo alcune delle imprese (innovative) con cui abitualmente lavoriamo.

Ci stanno, era il 13. Aymo (Francesco Asquer), MyComp (Carlo Gallino), The Big wave (Carlo Parodo), Seo Pirates (Damiano Congedo), Atoms (Vagnozzi & Cigagna), Lifely (Antonio Solinas), Greeshare (Giuseppe Colistra), Porta1918 (Riccardo Porta), Relive (Iannelli & Cicu), IPQ (Diego Cabras), MidSummer (Michele Mereu) ed ovviamente le nostre Bflows & Kitzanos (Pirina, Spano, Mancosu, Ravaglia & co.) con Indoru (Contis & Granitzio) e Terra de Punt (Tore Cubeddu). Tutti entusiasti.

Brand anglofoni, certo, ma sardissimi come capitano d’azienda e tecnologia.

www.terradepunt.it mette a disposizione www.ejatv.com e www.sardegnaeventi24.com per la diretta streaming, www.indoru.it emoziona e collaziona la squadra degli artisti.

Tutti insieme coinvolgiamo Paolo Cabriolu per il service. Tutti insieme ci muoviamo organizzati per progettazione ed esecuzione.

Era il 15. Il 17 protocolliamo le richieste in comune, chiedendo in concessione gratuita perché l’evento è non a scopo di lucro. Facciamo i vari sopralluoghi e coordiniamo i lavori tecnici ed artistici. Siamo al 22.

Il venerdì 26 ad ora di pranzo riceviamo in consegna le chiavi del Teatro ed alle 18.15 arriva la pec con la concessione. Si può definitivamente dire che l'evento ci sarà.

E’ pronto il comunicato stampa, esce e tutti lo rilanciano sui social.

Siamo alle h. 16.00 del sabato 27, apriamo il Teatro per allestire dopo aver a tutti dato le istruzioni. Service, regia, accordiamo, sound ceck, caffè e acqua. Ci siamo quasi.

Nel mentre arriva il video messaggio del Sindaco Truzzu che andrà in onda all’apertura dell’evento. Sono le 20.15 di sabato 27 giugno 2020. Me lo ricorderò per sempre.

Parte l’evento che si srotola leggero sulle nostre anime, musica, musiche, melodie, voci, sorrisi, giochi, scherzi, allegria, il ricordo di Pinuccio Sciola col sax soprano di Emanuele … #tantaroba ...

E poi gli artisti tutti, un atto di generosità importante. I veri protagonisti della serata, gli unici.

Ilaria Porceddu, Lulli Lostia, Ramprasad Flavio Secchi, Renzo Cugis, Àghera Project, accompagnati da Andrea Granitzio (piano), Emanuele Contis (sax), Daniele Russo (batteria), Fabio Useli (basso), Samuele Dessì (chitarra).

Ha condotto la serata la serata Elio Turno Arthemalle. Impeccabile e grintoso come sempre.


Tutto qui.

Vi sembra poco?

A noi sembra immenso! Perché?

Per i seguenti motivi:

  • 8100 persone collegate, in 3500 hanno seguito tutta la diretta, il tutto in assenza di comunicazione, abbiamo solo dato nota sui social dell’esistenza dell’evento;

  • non è girato un euro, ogni ingranaggio ha offerto generosamente la sua prestazione;

  • nell’arco della serata a più riprese hanno provato ad entrare nel Teatro finalmente vivo una buona quantità di persone che, scusandoci, abbiamo dovuto riaccompagnare alla porta;

  • per l’emozione che solo la cultura può regalare alle nostre anime;

  • perché l’arte, la cultura e la musica sono una delle migliori testimonianze dell’assenza di confini geografici ed amministrativi;

  • perché gli artisti hanno al pari e forse più di altre categorie subito questo assurdo semestre del 2020;

  • perché, poco prima delle 24.00, momento di chiusura, ci siamo commossi nello spegnere tutto il Teatro nel mentre che impazzava la movida cagliaritana.


Rimarrà spento a lungo? Non lo sappiamo.

Intanto abbiamo tracciato una linea di confine tra il prima ed il dopo, intanto abbiamo agito una piccola rete su un’azione concreta e mirata, intanto abbiamo fatto in modo che la rete d’imprese interagisse in maniera rapida ed efficace con l'amministrazione comunale.

Tutto ha funzionato, tutto è andato bene, tutti hanno gradito e tutti si sono divertiti.

Lo rifaremo? Boh! Ma mai mettere limiti e freni alla fantasia ed alla voglia di fare delle imprese.


Un sorriso, Kitzanos Team.



0 visualizzazioni

Kitzanos Soc. Coop. 

Piazza Martiri, 12

09124 Cagliari

__________________________________

Mail: info@kitzanos.com

Phone: +39  

___________________________

 

P.IVA: 03748590928

Capitale sociale: € 3.000 i.v.

Link utili

Downloads

> Press Kit

Seguici sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

All rights reserved©2019 Kitzanos Soc. Coop.