• Kitzanos

Rabbia, collera o positività?


Si può evitare che dall'economia della rabbia si passi all'economia della collera?  Riusciamo a metterci in condizione di avere ancora il controllo sul nostro futuro?  È ancora alla nostra portata la sintesi delle informazioni così complesse che ci circondano?  Riusciremo a non trasformarci in oggetti della nostra stessa razionalità?

Sembrerebbe, ad oggi, di no.

Sembrerebbe che non riusciamo a trovare una reazione coerente, programmata ed efficace.

Però, dobbiamo provare. Eccome se dobbiamo. Dobbiamo aspirare ad avere differenti ruoli e non quello di meri spettatori di una storia più grande di noi. 

Il solo prevedere una catastrofe a seguito di analisi di problemi non è sempre sufficiente per evitarla. 

Dobbiamo imparare a canalizzare la rabbia verso l'altruismo e non verso la collera. Dobbiamo realizzare che la cooperazione vale di più della competizione. Dobbiamo accettare che l'umanità è una sola e che da questo deriva la necessità di accedere a un livello superiore di etica. 

È solo conducendo la miglior vita possibile per noi stessi senza egoismo che salveremo anche gli altri e, quindi, il mondo. 

In altri termini, dobbiamo metterci nelle condizioni di vivere bene ad aiutare gli altri per poter passare dall'economia della collera ad un'economia positiva.

Così come I filosofi e le neuroscienze contemporanee ancor oggi ci stanno insegnando. 

Ogni essere umano nasconde in sé una qualche forma di genio, un dono particolare. Dobbiamo aiutare tutti a disvelarlo ed a farlo fiorire. 

Bisogna essere curiosi e interessati a tutto, è necessario essere pronti ed avere veramente la mente scevra da preconcetti. 

E’ essenziale tornare ad essere empatici proprio perché l'empatia presuppone la volontà di comprendere il valore ed i valori altrui.  Cogliamo l'interdipendenza tra noi stessi, il mondo e gli altri, realizzando che la nostra infelicità deriva anche dal non vedere possibile l'insperato.

Pensiamo l'improbabile e l'impossibile come realizzabili, con le nostre forze unite a quelle degli altri.Cerchiamo di essere pronti ad imparare a cambiare tutte le volte che è necessario con umiltà, razionalità e capacità di ascolto.

Buona settimana,

#avantisempre

Vostro affezionatissimo

Nicola

0 visualizzazioni

Kitzanos Soc. Coop. 

Piazza Martiri, 12

09124 Cagliari

__________________________________

Mail: info@kitzanos.com

Phone: +39  

___________________________

 

P.IVA: 03748590928

Capitale sociale: € 3.000 i.v.

Link utili

Downloads

> Press Kit

Seguici sui social

  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle

All rights reserved©2019 Kitzanos Soc. Coop.